gennaio 26, 2017

Una sana alimentazione: cosa fare con i chili di troppo?

Una sana alimentazione: cosa fare con i chili di troppo?

Dopo alcuni giorni in cui, chi più e chi meno, abbiamo alterato il nostro ritmo quotidiano nell’alimentazione concedendoci qualche eccesso di troppo, è ora di iniziare con grinta quest’anno nuovo e tornare alla sana routine.

Ritorno a scuola per i bambini, ritorno al lavoro per gli adulti.. è ora di affrontare la nostra temuta e sincera bilancia, pur sempre con il caro ricordo in mente della cena con gli ex-compagni di scuola, la tradizionale cena natalizia con i colleghi o le celebrazioni in famiglia, tutti eventi che hanno fatto sì che il nostro primo primo proposito dell’anno sia perdere peso, perché c’è da ammettere che siamo ingrassati e non è più sufficiente dissimulare.

Come punto di partenza, secondo i dati della Società Spagnola di Endocrinologia e Nutrizione (SEEN), ogni spagnolo è ingrassato, in media, di 2 a 4 chili durante le scorse feste.

Nel caso delle donne in gravidanza, l’aumento di peso si può considerare normale, soprattutto in questi periodi festivi. Non è il caso di farne un dramma. Se da un lato, l’aumento di peso è fisiologico durante la gravidanza, alcune volte però rischia di essere eccessivo a causa di un’alimentazione poco controllata. Nel caso in cui questo aumento di peso si riveli eccessivo o scomodo per la donna, il consiglio migliore è quello di recarsi dal proprio ginecologo e richiedere uno schema alimentario adatto al proprio peso e al momento della gravidanza.

L’importanza delle sane abitudini:

Acquisire sane abitudini è un beneficio per la nostra salute sia a breve termine, per il miglioramento fisico immediato, che a lungo termine, come strumento di prevenzione di malattie:

Generalmente, la maggior parte degli esperti coincidono in una serie di regole di base come:

• Assumere 5 pasti al giorno: è importante distribuire le calorie durante la giornata, considerando che i pasti più importanti sono la colazione, il pranzo e la cena, ma senza dimenticare uno snack durante la mattinata e al pomeriggio.
• Iniziare la giornata con una buona colazione: la combinazione di un prodotto a base di latte, cereali e frutta, ci darà la giusta dose di energia per affrontare la giornata.
• Assumere frutta e verdura 5 volte al giorno: apportano acqua, fibre e vitamine al nostro organismo. Inoltre, la fibra favorisce la sensazione di sazietà.
• Praticare sport varie volte alla settimana: non è necessario effettuare grandi sforzi, bastano 30 minuti al giorno o un’ora varie volte alla settimana.
• Bere acqua: è importante mantenere il nostro corpo ben idratato, per cui si consiglia di bere almeno 2 litri d’acqua al giorno.
• Limitare il consumo di bibite zuccherate, dolci o alimenti fritti il cui apporto di zuccheri e grassi è smisurato per il nostro organismo, oltre che poco nutritivo.
• Nel caso di difficoltà nel perdere peso si consiglia di consultare un esperto: prima di iniziare qualsiasi dieta rigida in modo autonomo, è meglio chiedere aiuto al medico o nutrizionista, che offrirà il miglior consiglio e la migliore soluzione.
• In caso di “attacchi di fame” scegliere prodotti a base di latte scremato, frutta o barrette di cereali.
• Non affidarsi alle “diete miracolose”. Non si può pretenderé di perderé chili con la stessa velocità con cui li si è presi. Pazienza e costanza.
• Moderare il consumo di bibite alcoliche. Hanno un elevato apporto calorico.

Richiedi senza impegno maggiori informazioni:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna all'inizioarrow_drop_up