La legislazione vigente in Spagna stabilisce che “qualsiasi donna di età superiore ai 18 anni, e con totale capacità di intendere e di volere, potrà essere ricevente o utente delle tecniche disciplinate dalla Legge 14/2006 sulle Tecniche di Procreazione Umana Assistita”.

La donna potrà essere utente o ricevente delle tecniche regolamentate dalla suddetta Legge indipendentemente dal suo stato civile e dal suo orientamento sessuale.

A seconda dei risultati e dell’età della paziente, viene stabilito il trattamento più idoneo: inseminazione intrauterina con sperma di donatore (IUI), fecondazione in vitro (FIV), donazione dei 2 gameti maschile e femminile, oppure transfer di pre-embrioni donati da altre coppie.

L’indice di successo dipende dal trattamento di procreazione assistita realizzato e può oscillare, in termini generali, dal 20% nel caso di una inseminazione, fino al 70% nel caso di donazione di entrambi i gameti.

Una coppia omosessuale può sottoporsi a un trattamento di procreazione assistita?

Sì. Tra l’altro, non viene in nessun caso richiesto di specificare l’orientamento sessuale della paziente.

HAI QUALCHE DUBBIO?

RICHIEDI INFORMAZIONI ESTESE